Cosa significa praticare turismo ecologico?


La sostenibilità è entrata a far parte delle nostre abitudini quotidiane in casa: facciamo attenzione alle risorse, all’uso degli elettrodomestici, all’inquinamento indoor, ad evitare sprechi di cibo, perché ci è ormai chiaro qual è il reale stato di salute del pianeta e abbiamo imparato che anche noi possiamo fare la differenza con le nostre piccole azioni quotidiane.

Con l’arrivo dell’estate le nostre piccole buone azioni per il pianeta devono venire in vacanza con noi e allora in questo approfondimento vogliamo darvi qualche consiglio per essere turisti ecologici.

Essere un turista ecologico significa lasciarsi ispirare dai valori della sostenibilità che ha in sé il rispetto per le persone, le cose e l’ambiente. Viaggiare in modo sostenibile significa incontrare culture diverse dalla nostra, tradizioni, usi e costumi diversi dai nostri. Esistono tour operator specializzati in viaggi che consentono ai turisti di alloggiare in strutture rispettose dell’ambiente e della cultura locale e che consentono proprio alle comunità locali di avvantaggiarsi economicamente delle attività turistiche.


< Scopri l’ampia gamma di prodotti Plados Telma, scarica i nostri cataloghi! >


Essere un turista ecologico significa anche fare esperienza di viaggio in modo alternativo, ad esempio a piedi o in bicicletta. Non c’è niente di più “naturale” del camminare, e moltissime persone, in questi ultimi anni, hanno scoperto quanto può essere emozionante e suggestivo spostarsi a piedi, in mezzo alla natura, in solitaria o in gruppo, e riscoprire modi più semplici di godere del tempo libero della vacanza.

Anche il cicloturismo sta prendendo piede, il nostro paese offre agli appassionati di bicicletta moltissimi percorsi e ciclovie all’interno di aree naturali protette che offrono l’occasione di scoprire angoli nascosti, non ancora attraversati dal turismo di massa.

In alternativa alle due ruote e ai cammini ci sono sempre i viaggi in auto; per essere meno impattanti sul pianeta si possono affittare le auto elettriche per gli spostamenti che producono meno CO2. Alleggerire il bagaglio è un ottimo modo per incidere sul consumo del mezzo e ridurre l’impatto ambientale, come pure portarsi dietro prodotti per l’igiene che non inquinano e che non necessitano di essere smaltiti.

In montagna o al mare valgono sempre gli stessi accorgimenti, evitare di lasciare immondizia, rispettare la flora e la fauna dei luoghi che attraversiamo evitando di portarci a casa souvenir naturali come sabbia, conchiglie, piante.

Perché scegliere un lavello antibatterico

Abbiamo già in un precedente approfondimento trattato il tema dell’inquinamento domestico ovvero della contaminazione dell’aria che respiriamo dentro casa e che contiene molte sostanze che la rendono poco salubre; abbiamo anche affrontato il tema di come rendere migliore la qualità dell’aria che respiriamo in cucina, consigliandovi l’uso di detersivi fai da te e indicandovi alcune…

Plados Telma e Gruppo Simonelli, insieme nel progetto Marlic

MARLIC è un progetto finanziato dalla Regione Marche nell’ambito del POR MARCHE. Il risultato della collaborazione tra Plados Telma e Gruppo Simonelli è una testimonianza concreta di come l’economia circolare possa fungere da volano per un’industria più innovativa e meno impattante sull’ambiente.

MARLIC è un progetto finanziato dalla Regione Marche nell’ambito del POR MARCHE e acronimo di Laboratorio di Ricerca Applicata nelle Marche per i Compositi Innovativi.

Cambiamento climatico e autunno anomalo

Dopo un’estate caratterizzata da siccità e temperature elevate, l’autunno ha confermato lo stesso trend. In Italia è stato l’autunno più caldo di sempre, con un aumento della temperatura media di quasi 1 grado e scarse precipitazioni, legate a fenomeni atmosferici violenti.La fonte dei dati, Coldiretti, ha delineato un quadro preoccupante confermando la riduzione delle piogge…

it_ITItaliano