Cucine sempre più green nel 2023

Tutte le tendenze cucina per il 2023 convergono sulla sostenibilità, sia dal punto di vista dei materiali e delle finiture sia dal punto di vista della tecnologia applicata agli elettrodomestici allo scopo di ridurre gli sprechi e risparmiare risorse.

Per quanto riguarda i materiali, oltre al legno, alla pietra, al metallo, entrano in trend nuove soluzioni per i mobili, come il PET o la porcellana o il vetro. Si tratta di materiali che garantiscono una facile manutenzione, igiene e sicurezza in cucina, un aspetto sempre più decisivo nelle esigenze del mercato degli arredi cucina.
Questi materiali, inoltre, subiscono particolari lavorazioni che li rendono particolarmente efficienti e durevoli nel tempo, resistenti all’usura, al calore, alle macchie.

L’idea che si fa strada è di avere arredi che abbiano cicli di vita più lunghi, capaci di coniugare la praticità d’uso con l’estetica, anche grazie all’impiego di tecnologie che rendono l’arredo sempre più bello da vedere e comodo da usare.

La cucina non è più solo un luogo riservato alla quotidianità della famiglia ma diventa un luogo di ospitalità, di convivialità e in moltissime soluzioni progettuali torna ad essere pensata in coerenza con il resto della casa.
Non conta più solo il luogo ma l’esperienza del luogo e dello spazio inteso sia come ambiente che come pratica dell’ambiente.

Oltre ai materiali per gli arredi e i rivestimenti che puntano all’efficienza e al design e alla sostenibilità, un trend che caratterizzerà il 2023 è il colore. Tra i preferibili restano gli evergreen neutri, come il beige o il grigio, ed entrano il verde scuro, il blu, colori profondi che restituiscono un’atmosfera raffinata ed elegante ed hanno un richiamo diretto alla natura.

Per quanto riguarda i trend lavelli da cucina 2023, anche in questo caso si affermeranno tutte le soluzioni che garantiscono igiene, sicurezza, salubrità dell’ambiente, risparmio idrico.

Plados Telma, ad esempio, ha progettato e realizzato lavelli antibatterici che hanno proprio la funzione autopulente in grado di portarsi via gli accumuli di acqua e batteri che restano sul lavello.
Si tratta di lavelli che rispondono alla necessità di rispettare la salute delle persone e dell’ambiente, visto che nascono da una filiera attenta all’impatto che i processi produttivi hanno sulla natura, a partire dalla selezione della materia prima.

Oggi, più che mai, è importante scegliere prodotti che migliorino la qualità di vita delle persone senza compromettere le risorse naturali.

In conclusione, nel 2023 la nostra cucina sarà più ecologica, sotto ogni punto di vista: arredi in materiali di recupero o non ma che garantiscono durevolezza, igiene, estetica e funzionalità d’uso, lavelli green con funzione antibatterica e miscelatori a risparmio idrico, colori ispirati alla natura.

INTERZUM 2023

Nuove finiture, accessori, design, tecnologie, creatività e attenzione all'ambiente.Vi aspettiamo a Colonia dal 9 al 12 Maggio per presentarvi la nostra idea di Kitchen Experience.Hall 10.2 - Stand F050

Plados Telma lancia Rinnova, il lavello green all’origine

Le parole creano mondi e il mondo che vogliamo contribuire a creare è un mondo più green nel quale la sostenibilità, ambientale ed economica, migliora la qualità di vita delle persone. Per questo, la parola che abbiamo scelto è un verbo, rinnovare, il cui significato rimanda all’azione di far diventare o tornare nuovo, ristrutturare, far…

Lavelli Rinnova Plados Telma

Cura e manutenzione del lavello da cucina

Per fare in modo che la cucina sia sempre un ambiente sicuro e igienico è necessario che il lavello sia oggetto di cura e manutenzione adeguata. Una pulizia regolare, oltre ad eliminare pericolose sorgenti batteriche, vi permetterà anche di allungare il ciclo di vita del miscelatore e del lavello stesso. In questo articolo vi proponiamo…

Cura e manutenzione del lavello da cucina
it_ITItaliano