Piani cottura: consigli per la pulizia e la manutenzione

Quando si acquista un piano cottura per la cucina ci sono molti aspetti da valutare; abbiamo avuto modo in un precedente articolo di illustrare le principali caratteristiche del piano cottura a gas e del piano cottura a induzione e abbiamo elencato brevemente gli aspetti da tenere in considerazione quando ci si deve orientare nella scelta.

< Scopri i piani cottura a gas e a induzione di Plados Telma>

Il piano cottura a gas e il piano cottura a induzione non differiscono soltanto per la diversa tipologia di alimentazione ma hanno una diversa efficienza termica, un diverso livello di sicurezza e necessitano di una diversa manutenzione e pulizia.
In questo approfondimento vogliamo fornirvi qualche utile consiglio per la pulizia e la manutenzione del piano cottura a gas e del piano cottura a induzione; per farli funzionare al meglio e per mantenere la zona cucina igienizzata e salubre, è necessario trattare ogni materiale con prodotti specifici.

Il piano cottura a gas in acciaio è sicuramente quello che si trova più comunemente nelle nostre cucine e di solito ha manopole e bottone di accensione in plastica e griglie in ghisa.
Innanzitutto, meglio evitare di usare spugne metalliche per la pulizia, in caso di sporco ostinato si rischierebbe di abradere la superficie dell’elettrodomestico; i panni in microfibra sono ugualmente efficaci e consentono di mantenere intatto e brillante nel tempo il vostro piano cottura a gas in acciaio. Per la pulizia potete utilizzare aceto, limone e bicarbonato, l’importante è rimuovere la soluzione naturale con un panno umido.
Per la pulizia delle griglie del piano cottura a gas potete sempre utilizzare l’aceto o il limone, hanno entrambi effetto sgrassante; lo stesso si può fare con bruciatori e spartifiamma e se il grasso che si è accumulato è particolarmente resistente, provate a immergerli in acqua bollente per una decina di minuti.

Il piano cottura a gas in vetro temperato richiede anch’esso particolari attenzioni; è sempre meglio evitare materiali metallici per la pulizia altrimenti si rischia di graffiare la superficie dell’elettrodomestico. Acqua e bicarbonato o acqua e detersivo per i piatti sono entrambe due soluzioni efficaci per la pulizia del vostro piano cottura.
Per il piano cottura a induzione in vetroceramica i migliori alleati della pulizia contro lo sporco sono aceto e limone; preparate una soluzione con acqua e aceto o succo di limone e utilizzate un panno morbido per rimuovere lo sporco e, infine, ripassate con un panno umido asciutto.

Ovviamente ci sono in commercio molti prodotti specifici per la pulizia del vostro piano cottura a gas in acciaio o vetro temperato e per quello a induzione in vetroceramica; noi abbiamo voluto consigliarvi alcuni rimedi naturali per la pulizia e la manutenzione del piano cottura, realizzabili con prodotti di uso comune che sono sempre nelle nostre cucine e che non essendo formulazioni chimiche aggressive impattano meno sull’ambiente e sulla vostra salute.

< Per non perdere nessuna delle nostre news, iscriviti subito alla newsletter! >

Deficit ecologico: risparmiare risorse con il riciclo

Il Global footprint network misura ogni anno la domanda di risorse delle popolazioni e la capacità di risposta degli ecosistemi che abitano. Anche quest’anno, l’Italia ha consumato più risorse di quelle di cui dispone, anticipando al 19 maggio 2024 il giorno in cui ha cominciato a consumare quelle previste per il 2025. L’Italia, in sostanza,…

Deficit ecologico: risparmiare risorse con il riciclo

NUOVO CATALOGO 2024: L’innovazione incontra la sostenibilità

Abbiamo realizzato il nuovo catalogo Plados – Kitchen Experience 2024-2025, nel segno dell’Innovazione e della Sostenibilità. La nuova linea di lavelli green RINNOVA, completamente composta da materiale composito di recupero, è oggi realtà e conferma Il nostro costante impegno nel creare prodotti sempre più funzionali, ecologici e durevoli nel tempo. Nuovi materiali e finiture, proposte…

Qual è la forma migliore per un lavello da cucina?

Non esiste una risposta valida in modo univoco perché la forma migliore è sempre la forma che soddisfa tutte le nostre esigenze, di spazio, di attività che vengono svolte abitualmente in cucina, di preferenze di stile. < Scopri tutti i lavelli da cucina Plados Telma, clicca qui! > In linea generale, possiamo dire che, se si è…

forma lavello cucina
it_ITItaliano