Perché scegliere un lavello antibatterico

Abbiamo già in un precedente approfondimento trattato il tema dell’pollution domestique ovvero della contaminazione dell’aria che respiriamo dentro casa e che contiene molte sostanze che la rendono poco salubre; abbiamo anche affrontato il tema di come rendere migliore la qualità dell’aria che respiriamo in cucina, consigliandovi l’uso di détergents à faire soi-même e indicandovi alcune piante che sono capaci di catturare le sostanze dannose presenti nell’aria, contribuendo così ad un ambiente più sano.
In questo approfondimento vogliamo trattare i vantaggi di avere un lavello antibatterico in cucina e garantirsi maggiore sicurezza e salute.

< Scopri tutti i prodotti Plados Telma, scarica gratuitamente il catalogo! >

Germi e batteri si annidano praticamente ovunque in casa ma è soprattutto in cucina che dobbiamo fare attenzione perché la cucina è il luogo nel quale essi possono contaminare il cibo che mangiamo.

Per ridurre il rischio di contaminazione è utile prendere qualche utile accorgimento, ve ne indichiamo qualcuno:

- Lavare frequentemente le mani e asciugarsi con la carta piuttosto che con gli strofinacci, visto che sono tra i maggiori ricettacoli di germi e batteri. Fate sempre attenzione a tenere pulite le unghie e prendere l’abitudine di cucinare utilizzando i guanti di lattice;
- Cambiare spesso la spugna per i piatti e lavarla frequentemente in acqua tiepida e candeggina, risciacquando poi con cura;
- Usare taglieri diversi per trattare alimenti diversi e prima di lavarli è opportuno igienizzarli in ammollo con acqua e aceto;
- Non trattare il cibo crudo con le mani, rischiamo di contaminare tutto quello che tocchiamo dopo averlo trattato, ad esempio miscelatore dell’acqua o pomelli delle ante della cucina;
- Tenere le superfici di appoggio igienizzate;
- Igienizzate con prodotti specifici lo schermo del telefono, sempre più frequentemente lo utilizziamo per seguire tutorial o video ricette di cucina.

Tra tutte le fonti di contaminazione, al lavello della cucina spetta un allarmante primato. Un’indagine condotta dall’Hygiene Council della Gran Bretagna ha rivelato che i lavelli della cucina ospitano più batteri delle maniglie e dei pulsanti che si usano per attivare lo sciacquone del bagno.

Plados Telma ha sviluppato una tecnologia, ARIAPURA, che rende il lavello 100% antibatterico, contribuendo così a una cucina più salubre e sicura.

La tecnologia ARIAPURA consiste nell’addizione al materiale dei lavelli di nanoparticelle di biossido di titanio che svolgono la loro funzione antibatterica a lungo, per tutto il ciclo di vita del lavello, anche in caso di usura o graffi.
Oltre all’azione antibatterica, la tecnologia ARIAPURA assicura una funzione autopulente: le gocce d’acqua, infatti, tendono a scivolare più facilmente lungo la superficie del lavello, portandosi via detriti ed evitandone il dannoso accumulo.

ARIAPURA è un brevetto internazionale Plados Telma, il risultato dell’impegno costante in recherche et développement di prodotti che possono davvero migliorare la qualità di vita delle persone.

Se sei interessato a conoscere meglio la nostra azienda e i nostri prodotti, contactez-nous. Saremo lieti di presentarci in modo più approfondito.

Plados Telma et le groupe Simonelli ensemble dans le projet Marlic

MARLIC est un projet financé par la Région des Marches dans le cadre du POR MARCHE. Le résultat de la collaborationone entre Plados Telma et Gruppo Simonelli est un témoignage concret de la manière dont l'économie circulaire peut servir de moteur à une industrie plus innovante et ayant un impact moindre sur l'environnement.

MARLIC est un projet financé par Regione Marche dans le cadre du POR MARCHE et signifie Laboratorio di Ricerca Applicata nelle Marche per i Compositi Innovativi.

Changement climatique et automne anormal

Après un été caractérisé par la sécheresse et des températures élevées, l'automne a confirmé la même tendance. En Italie, l'automne a été le plus chaud jamais enregistré, avec une augmentation de la température moyenne de près d'un degré et de faibles précipitations, liées à de violents phénomènes atmosphériques.La source des données, Coldiretti, a dressé un tableau inquiétant, confirmant la réductionone des précipitations...

Entretien avec Michele Bugiolacchio, directeur technique de Plados Telma

Michele, pouvez-vous expliquer quel est votre rôle dans l'entreprise et ce que vous faites ? Je m'occupe de la gestionone du département informaical, depuis les flux de travail et les automatisations jusqu'aux serveurs, au cloud, à la sauvegarde, au développement web et à la sécurité. Plados Telma a récemment conçu un système de réalité augmentée grâce auquel il sera possible de voir via smartphone...

fr_FRFrançais