Delta, del gruppo Plados Telma, e Gees Recycling, insieme per il progetto LIFE GREEN COMPOSITE

Savina Pianesi è la responsabile Ricerca e Sviluppo di Plados Telma.

Ha rilasciato un’intervista in merito alla collaborazione di Delta del Gruppo Plados Telma e Gees Recycling per un progetto cofinanziato dalla Unione Europea mediante la call LIFE, denominato LIFE GREEN COMPOSITE.

• Savina, puoi spiegarci cos’è il progetto LIFE GREEN COMPOSITE e in cosa è consiste la collaborazione tra Delta del Gruppo Plados Telma e Gees Recycling.

LIFE GREEN COMPOSITE è un progetto co-finanziato dalla Unione Europea tramite la call LIFE. Coinvolge 2 soggetti, con a guida la capofila Delta del gruppo Plados Telma, leader nella produzione di lavelli in materiale composito e la Gees Recycling che elabora soluzioni circolari per varie tipologie di sfridi e scarti industriali, oltre al supporto scientifico come consulente del Dipartimento di Chimica dell’Università degli Studi di Camerino.

È stato interessante e conveniente unire le competenze per l’obiettivo comune di non avviare più alcuno sfrido o scarto in discarica, ma valorizzarli e dargli una seconda opportunità. Quindi il sottoprodotto Delta è divenuto materiale di recupero per sé stessa nella produzione di lavelli GREEN e per Gees Recycling facendo una attività di recupero e riciclo di scarti industriali di materiali compositi nella produzione di pannelli GREEN.

Il risultato della collaborazione è una testimonianza concreta di come l’economia circolare possa fungere da volano per un’industria più innovativa e meno impattante sull’ambiente.

• Che ruolo ha il recupero dei materiali in Delta del gruppo Plados Telma?

Plados Telma si è avvicinata a questa tematica oltre 10 anni fa, nel 2012, con una call europea del programma LIFE. L’obiettivo del progetto denominato “GREEN SINKS” era la produzione di lavelli “verdi” realizzati con materia prima riciclata, sostituendo materie prime organiche con materie prime di recupero.
Fu molto innovativo per il periodo e premiato dalla Commissione Europea (nella figura dell’attuale Ministero della transizione ecologica) come miglior progetto del 2015. Ad aprile 2017 la Commissione Europa ancora una volta ha riconosciuto l’importanza e il valore del progetto “Green Sinks”, dedicandogli ampio spazio nella pubblicazione “LIFE and the Circular Economy”.
Nel 2022 abbiamo iniziato un nuovo Progetto da oltre 3 milioni di euro denominato Life plus “GREEN COMPOSITE” LIFE 21 ENV / IT/ 101074703 [2022 – 2025], che ha come obiettivo la simbiosi industriale per produrre compositi minerali acrilici da scarti di produzione riciclati e tracciati in una catena del valore circolare replicabile.
Da questa iniziativa sta nascendo il lavello RINNOVA.
Il progetto infatti prevede di riciclare il 100% dei rifiuti annuali dei nostri lavelli, consentire la produzione e la commercializzazione di una linea di produzione per lavelli verdi completamente realizzata con materiali riciclati. Inoltre, introdurre sul mercato piani di lavoro compositi in tinta unita di nuova concezione con prestazioni migliorate.
Come è evidente, dai progetti regionali ed europei sviluppati e dalle attività svolte, il recupero delle risorse è un obiettivo centrale, sfidante ma anche evidentemente realizzabile.

• La collaborazione tra Plados Telma e Gees Recycling nel progetto LIFE GREEN COMPOSITE è anche un ottimo esempio di come le aziende possono unire le forze per affrontare la grande sfida della sostenibilità.

L’idea è stata quella di creare una gamma innovativa di lavelli da cucina e piani di lavoro più green: sfruttando la simbiosi industriale per produrre compositi minerali acrilici da scarti di produzione riciclati e tracciati in una catena del valore circolare replicabile

Creando in Delta una linea produttiva nuova e green in cui tutti i materiali impiegati siano di recupero, interno o esterno.

Il Laboratorio chimico di Delta ha analizzato i materiali green e formulato una nuova tipologia di dispersione con materie prime recuperate per proporre al mercato la nuova gamma RINNOVA, completamente di recupero.

La nuova linea produttiva green contempla impianti quali la cisterna per la resina green, il reattore dedicato alla sua processo produttivo e un sistema di macinazione dei lavelli e sfridi per ottenere una graniglia di recupero da impiegare nella produzione interna di Delta e soprattutto nella produzione Gees.

L’obiettivo della produzione di lavelli con materie prime secondarie viene raggiunto tramite soluzioni circolari, grazie a nuove tecnologie di macinazione e rivestimento, alla progettazione del prodotto, al riutilizzo degli scarti di produzione di tali lavelli per migliorare le prestazioni della cucina in composito riciclato di piani e pannelli.

Lavello da cucina con miscelatore tradizionale o doccetta estraibile?

La scelta tra un miscelatore tradizionale e un miscelatore con doccetta estraibile dipende innanzitutto da tre fattori: < Miscelatori per il lavello da cucina: come sceglierlo? Leggi la nostra breve guida! > Proviamo ad approfondire meglio queste tre aspetti messi in evidenza. Uno, se avete spazio a disposizione e avete scelto un lavello di grandi…

Lavello da cucina con miscelatore tradizionale o doccetta estraibile?

Le 6 caratteristiche +1 dei lavelli da cucina di alta qualità

Il lavello da cucina è uno degli elementi più importanti della cucina. Viene utilizzato quotidianamente per lavare i piatti, le verdure e la frutta, e per preparare i pasti. Per questo motivo, è importante scegliere un lavello di alta qualità, che sia durevole e funzionale. < Scopri i lavelli da cucina di alta qualità di…

I lavelli da cucina in stile country di Plados Telma

La cucina in stile country non passa mai di moda e continua a essere una delle preferenze che vanno per la maggiore quando si tratta di arredare la cucina. Inoltre, se associate lo stile country esclusivamente alle case in campagna, vi dovrete ricredere, perché lo stile country contemporaneo supera il confine degli ambienti rurali e…

I lavelli da cucina in stile country di Plados Telma
it_ITItaliano