Coraz bardziej świadomi ekologicznie konsumenci

La pandemia ha cambiato il nostro rapporto con il pianeta, ci ha reso più consapevoli del suo stato di salute, e ha spinto le persone ad assumere comportamenti più attenti a tutelare l?ambiente dalle nostre attività. La motivazione principale che è alla base di scelte più eco-friendly è la responsabilità nei confronti dei propri figli e delle generazioni future.

Uno studio condotto dall?IBM Institute for Business Value su 14 mila adulti provenienti da paesi diversi ha rivelato che 9 consumatori su 10 hanno preso maggiore coscienza del problema della sostenibilità ambientale proprio con l?esplosione della pandemia e che la pandemia ha modificato in modo sensibile i loro comportamenti d?acquisto: 6 persone su 10 si sono dichiarate infatti pronte a cambiare il loro stile di vita per impattare meno sull?ambiente.
Accanto al senso di responsabilità per le generazioni che verranno si affianca anche la motivazione economica: le persone hanno scoperto che adottare pratiche quotidiane sostenibili anti-spreco significa anche poter risparmiare sulle spese di casa.

< Scopri tutti i prodotti Plados Telma, porta il green a casa tua! >

In cima alla classifica delle nuove abitudini green degli italiani ci sono infatti la raccolta differenziata, la riduzione del consumo di acqua, energia elettrica, carta e gas, più elettrodomestici di classe energetica superiore, più prodotti a Km 0, più prodotti sfusi contro prodotti con packaging in plastica, più home made; in questa direzione vale la pena sottolineare un dato interessante, più di 10 milioni di persone si sono impegnate a coltivare un orto per avere frutta, verdura e ortaggi in casa.

I comportamenti individuali giocano dunque un ruolo decisivo nel processo di consapevolezza e sensibilizzazione sulle tematiche ambientali ma vale la pena sottolineare che la sostenibilità ambientale è anche strettamente connessa con la sostenibilità economica ovvero con un modello di sviluppo che produca benessere per tutti in modo rispettoso dell?ambiente. A questo punto del processo entrano cioè in campo anche le azioni delle imprese e delle aziende che possono spingere la ripresa economica in direzione di una nuova attenzione all?ambiente che ci circonda e alle persone che lo abitano.

L?indagine ?The Pandemic Is Heightening Environmental Awareness” realizzata da Boston Consulting Group rivela che l?87% degli intervistati ritiene necessario che le aziende debbano introdurre pratiche sostenibili nei loro processi di produzione e il 77% ritiene opportuno che le imprese si impegnino in cause ambientali.
Un dato che trova conferma in una maggiore predisposizione di acquisto nei confronti di aziende di prodotti e servizi che hanno nella sostenibilità ambientale un pillar valoriale.

Si tratta di un?importante presa di coscienza che mette finalmente sullo stesso piano questioni ambientali e questioni economiche, segno del fatto che le persone hanno compreso come ambiente, persone e sviluppo, siano attori co-protagonisti della stessa scena.
Di fatto, il principio alla base della sostenibilità è proprio questo: la crescita economica, la coesione sociale e la tutela ambientale devono andare di pari passo, sotto l?attenta direzione delle istituzioni.
Il benessere delle persone e il benessere dell?ambiente sono strettamente connessi con il modo in cui produciamo e la sostenibilità deve diventare il motore che coinvolge tutta la catena del valore, dalla materia prima al prodotto.

In questo senso, Plados Telma ha adottato da anni una filosofia green e un modello di sviluppo sostenibile che ha l?obiettivo di introdurre sul mercato prodotti progettati per durare e non per essere velocemente sostituiti, prodotti che permettono di ridurre gli sprechi d?acqua, di energia elettrica e gas, prodotti ecologici di qualità accessibili a tutti perché anche il prezzo competitivo può costituire un incentivo alle pratiche sostenibili.

Deficit ecologico: risparmiare risorse con il riciclo

Il Global footprint network misura ogni anno la domanda di risorse delle popolazioni e la capacità di risposta degli ecosistemi che abitano. Anche quest?anno, l?Italia ha consumato più risorse di quelle di cui dispone, anticipando al 19 maggio 2024 il giorno in cui ha cominciato a consumare quelle previste per il 2025. L?Italia, in sostanza,…

Deficit ecologico: risparmiare risorse con il riciclo

NUOVO CATALOGO 2024: L?innovazione incontra la sostenibilità

Abbiamo realizzato il nuovo catalogo Plados ? Kitchen Experience 2024-2025, nel segno dell?Innovazione e della Sostenibilità. La nuova linea di lavelli green RINNOVA, completamente composta da materiale composito di recupero, è oggi realtà e conferma Il nostro costante impegno nel creare prodotti sempre più funzionali, ecologici e durevoli nel tempo. Nuovi materiali e finiture, proposte…

Qual è la forma migliore per un lavello da cucina?

Non esiste una risposta valida in modo univoco perché la forma migliore è sempre la forma che soddisfa tutte le nostre esigenze, di spazio, di attività che vengono svolte abitualmente in cucina, di preferenze di stile. < Scopri tutti i lavelli da cucina Plados Telma, clicca qui! > In linea generale, possiamo dire che, se si è…

forma lavello cucina
pl_PLPolski